Get Adobe Flash player

Playoff senza grandi sorprese: vittorie facili di Warriors e Thunder, bene Hawks, i Pacers vincono in trasferta

curry beverly playoffI campioni in carica NBA iniziano col piede giusto la scalata verso il secondo titolo consecutivo. Troppo debole la resistenza degli Houston Rockets per questi Golden State Warriors, che chiudono la partita già nel primo quarto, concluso 33 a 15.

A poco sono serviti i tentativi dei Rockets e più nello specifico di Patrick Beverley di far innervosire Stephen Curry, che nella prima frazione reagisce a una difesa molto fisica e chiude la gara con 24 punti. «Mi è sembrato che le cose stessero andando oltre, così mi sono difeso e ho continuato a giocare», ha commentato l’MVP.

In una serata pessima per tutti i Rockets, che chiudono Gara 1 con poco più del 35% dal campo, quello che delude maggiormente è James Harden: per il Barba solo 17 punti e neanche un singolo viaggio in lunetta.

Anche gli Oklahoma City Thunder sbrigano la pratica che li porta sull’1 a 0 contro i Dallas Mavericks con estrema facilità. 108 a 70 il punteggio finale in una sfida mai in discussione. 47 punti per la coppia Durant-Westbrook e la difesa di OKC fa il resto per portarsi in vantaggio nella serie.

La più bella sfida di questa prima giornata di playoff è sicuramente quella vinta dagli Atlanta Hawks in casa contro i Boston Celtics 102 a 101. Vantaggio che è stato anche di 19 punti per Atlanta, che però nel finale rischia di farsi rimontare. Il migliore è Jeff Teague con 23 punti e 12 assist.

Gli unici che ribaltano già all’esordio il fattore campo sono gli Indiana Pacers. Vittoria nel segno di Paul George sul campo dei Toronto Raptors, per 100 a 90. 33 punti e +16 di plus/minus per George, che comanda la gara in entrambi i lati del campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche