Get Adobe Flash player

L’allenatore dei Pistons multato per aver accusato gli arbitri di favorire LeBron

Orlando Magic v Denver NuggetsAlle volte è il caso di tacere o quantomeno cercare, ove possibile, di rimanere in silenzio il più possibile prima di incappare in errori madornali che possono rischiare di costare caro. E questo è proprio quello che è successo all’head coach dei Pistons Stan Van Gundy che non ha nemmeno aspettato il break della gara d’esordio nei playoff contro i Cavs per dire peste e corna sulla direzione di gara influenzata, a suo dire, da un’eccessiva disponibilità dell’arbitro nei confronti degli avversari.

Risultato? Come scontato una signora multa di 25 mila dollari.

Oggetto delle critiche, come detto, l’arbitraggio reputato troppo favorevole nei confronti dei Cavs, che poi per inciso hanno vinto con sofferenza 106 – 101, e soprattutto di LeBron James additato come un “privilegiato” al di sopra delle regole:

«Penso che LeBron abbia fatto due falli evidentissimi che non sono stati sanzionati – ha detto a fine dell’incontro ai cronisti – io comunque non posso lamentarmi dei miei giocatori».

A frittata fatta va però apprezzata la sua coerenza visto che non ha dato minimamente l’idea di tornare sui suoi passi. E chissà se questo non sia solo l’inizio di una lunga serie di polemiche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche