Get Adobe Flash player

Peggior primo quarto di sempre e Celtics sotto 2-0 con gli Haws, Spurs 2-0 senza sforzi

kyle korver hawksMai nessuna squadra, da quando è stato introdotto il tempo di 24 secondi ad azione nel 1954, aveva segnato così pochi punti in un primo quarto. I Boston Celtics cancellano qualsiasi speranza di successo dopo i primi 12 minuti chiusi in svantaggio 24 a 7 e agli Atlanta Hawks basta controllare la partita fino all’89 a 72 finale, che li porta sul 2 a 0 nella serie.

5 su 28 da tre e 28 su 88 dal campo per la squadra di Boston, che anche nel resto della partita non riesce a prendere ritmo, con il suo leader Isaiah Thomas limitato a soli 16 punti, raddoppiato sistematicamente senza la possibilità di ricevere un singolo pallone con facilità in tutta la partita.

Al contrario gli Hawks mettono i tiri fondamentali e soprattutto il loro miglior realizzatore dalla distanza si sblocca: dopo l’1 su 10 di sabato Kyle Korver realizza 5 delle 7 triple tentate, chiudendo la partita con 17 punti e 7 rimbalzi.

Anche i San Antonio Spurs si portano sul 2 a 0 nella serie contro i Memphis Grizzlies, vincendo Gara 2 col punteggio di 94 a 68. Forse la serie meno combattuta di questo primo turno, con gli Spurs mai in svantaggio e i Grizzlies che inanellano la peggior sconfitta per differenza punti (Gara 1) e quella con meno punti realizzati (Gara 2) della loro storia.

Kawhi Leonard, fresco di premio di difensore dell’anno, non vuole abbassare la guardia: «Dobbiamo continuare a lottare. Abbiamo perso troppe palle e potrebbero approfittarne. Loro sono fisici e dobbiamo migliorare ancora. Sono pur sempre una squadra NBA».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche