Get Adobe Flash player

Anche senza Curry, Golden State si porta sul 2 a 0

Klay ThompsonL’infortunio alla caviglia ha costretto Stephen Curry a interrompere, dopo soli 5 minuti, il suo solito riscaldamento prepartita e a restare fuori come una specie di allenatore aggiunto per Gara 2. I Golden State Warriors si portano ugualmente sul 2 a 0 contro gli Houston Rockets, vincendo 115 a 106.

«Steph è un persona molto razionale», ha detto coach Steve Kerr, «sa benissimo che l’operazione alla caviglia di 4 anni fa può avere ancora qualche strascico. Non ha senso rischiare ora vista la lunga strada ancora da fare». L’allenatore degli Warriors schiera titolare Harrison Barnes, ma è Klay Thompson a trascinare i suoi con 34 punti, in una partita in cui realizzano ben 40 triple su 81 tentativi.

Partita sempre in controllo di Golden State, con i Rockets che provano una reazione nel terzo quarto arrivando fino al -3. 28 punti e 11 assist per James Harden, il migliore della squadra di Houston, che però mette a segno solo una tripla su 8.

Ora la serie si sposta a Houston, dove i Rockets hanno conquistato l’unica vittoria su 6 contro gli Warriors nei playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche