Get Adobe Flash player

Phil Jackson allenatore solo per le partite dei Knicks in casa? Melo: «Spero non lo faccia»

carmelo anthonyChe la notizia data ieri di un possibile ritorno di Phil Jackson sulla panchina dei Knicks fosse una bomba non è un mistero… in molti hanno salutato questo annuncio con tanta felicità perché, diciamocelo, avere, seppur solo negli incontri casalinghi come coach uno degli allenatori più vincenti di sempre nella storia dell’NBA non capita tutti i giorni.

Peccato che a guastare questo clima di festa sia stato uno dei simboli, e per questo fra i più insospettabili, dell’intera franchigia. Parliamo ovviamente di Carmelo Anthony che ha bollato con abbastanza riluttanza l’intera storia di questo ticket fra Kurt Rambis e Phil Jackson, con parole che lasciano poco spazio alla fantasia:

< >

Per poi aggiungere anche il suo punto di vista sul futuro di Rambis:

«Credo che difficilmente si possa fare questa alternanza tra due allenatori in casa ed in trasferta, perché se Kurt dovesse restare il suo sarà un lavoro a tempo pieno. Ma certo per dire se rimarrà con noi è ancora troppo presto e lì fuori ci sono un sacco di candidati».

Parole queste ultime che suonano come una conferma delle voci che vorrebbero quantomeno dei contatti, seppur minimi, tra i Knicks e l’attuale assistant coach degli Warriors Luke Walton per il futuro.

Di certo c’è solo una cosa, i Knicks che stanno attraversando un pessimo periodo, ogni settimana scoppia una nuova polemica e quella di Melo ne è un esempio lampante, dovrebbero cercare almeno per la fine della regular di ristabilire un clima sereno. Ed i pizzini dello stesso Anthony non giovano a rasserenare un ambiente già abbastanza frustrato. Prima di prendere qualunque decisione forse lo stesso Jackson dovrebbe usare il suo carisma e risolvere problemi che potrebbero far deflagrare l’intero spogliatoio da un momento all’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche