Get Adobe Flash player

Dopo la sospensione DeMarcus Cousins si sfoga su Instagram

demarcus cousins kingsAbbiamo parlato tantissime volte dello stretto legame tra mondo dell’NBA e social network. Una vera e propria mania che assume però mille sfaccettature diverse, perché se da un lato aiuta i campioni a mantenere un contatto diretto coi propri fan dall’altro rischia di diventare uno sfogatoio vero e proprio per tutte le frustrazioni che si accumulano giorno dopo giorno sul parquet.

E questo è quello che è accaduto esattamente a DeMarcus Cousins che per dare libero sfogo alla sua rabbia si è messo a condividere post ambigui, ma dal chiaro significato, sul suo contatto Instagram. Facciamo un passo indietro per chi si fosse perso un pezzo della storia: giovedì i Kings hanno deciso di sospendere per un turno il giocatore, reo di una condotta giudicata «dannosa per la squadra», cioè di aver urlato contro il coach George Karl.

Una decisione giudicata come un’ingiustizia stando a vedere il tenore dei suoi post: dapprima un’immagine con scritto «una bugia non diventa una verità, uno sbaglio non diventa una cosa giusta ed una cosa cattiva non diventa buona, solo perché sono accettate dalla maggioranza». Quindi un’altra con una fila di persone che preferisce «comode bugie a verità sgradevoli» ed infine un’ultima nella quale denuncia apertamente il trasformismo delle persone.

Ora non è la prima volta che Cousins sceglie di confidarsi con il mondo di internet, ma certo che se vuole evitare di incorrere in altre sanzioni dovrebbe cercare di limitare la sua rabbia prima che una sciocchezza del genere possa trasformarsi in un vero e proprio boomerang con conseguenze peggiori.

Una foto pubblicata da DeMarcus Cousins (@boogiecousins) in data:

Una foto pubblicata da DeMarcus Cousins (@boogiecousins) in data:

Una foto pubblicata da DeMarcus Cousins (@boogiecousins) in data:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche