Get Adobe Flash player

Vittoria numero 50 per Golden State, Cavs sorpresi dai Pistons, 24 di Dragic e terza in fila per gli Heat

curry barnes green warriorsStephen Curry realizza 36 punti e i Golden State Warriors sono la squadra ad aver raggiunto le 50 vittorie in stagione regolare nel più breve tempo della storia NBA, battendo gli Atlanta Hawks 102-92. I Chicago Bulls del 1995/96 ci hanno impiegato una partita in più e questo dà fiducia nella rincorsa al record di 72 vittorie complessive.

La partita è in cassaforte quando gli Warriors conducono 70 a 47 a metà del terzo quarto, ma il parziale di 28 a 6 degli Hawks rischia di rimettere tutto in gioco. Nel finale i ragazzi di coach Kerr riescono comunque a gestire il vantaggio, grazie anche ai 27 punti di Klay Thompson, che realizza 5 triple al pari di Curry.

Al Horford è il migliore con 23 punti per Atlanta, che è alla quarta sconfitta casalinga consecutiva, una cosa che non succedeva dall’aprile del 2007. La prossima con i Bulls è un altro scontro diretto, importante per la classifica della Eastern Conference.

I Cleveland Cavaliers ritrovano un buon Kyrie Irving, fuori contro OKC per una puntura di una cimice nel letto dell’hotel, ma vengono sconfitti dai Detroit Pistons 96 a 88. Partita da dimenticare per LeBron James, che chiude con un misero 5 su 18 dal campo; coach Lue a fine partita ammette: «Avrei dovuto farlo riposare un po’ di più».

Reduci dai 59 punti di Anthony Davis, i Pistons prendono in mano la partita a fine terzo quarto e resistono nel finale ai tentativi dei Cavaliers. Il migliore è ancora una volta Reggie Jackson, con 23 punti.

I Miami Heat, che ospiteranno gli Warriors nel prossimo impegno, conquistano un’importante vittoria contro una diretta concorrente, battendo gli Indiana Pacers al supplementare 101 a 93. Fondamentale è il contributo di Goran Dragic, con 24 punti e di Hassan Whiteside con 19 punti e 18 rimbalzi.

Per gli Heat è la terza vittoria su 3 dopo l’All-Star Game, nonostante l’assenza di Chris Bosh. Torna in campo Dwyane Wade, realizzando 16 punti in 39 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche