Get Adobe Flash player

Hack-a-Shaq: saltare sulla schiena dell’avversario è un flagrant foul

westbrook jordan hack a shaqDopo aver parlato di possibili cambi al regolamento riguardo l’Hack–a-Shaq, la NBA ha preso i primi provvedimenti pratici. Il vice presidente esecutivo Kiki VanDeWeghe ha diramato una nota ufficiale, cui dovranno attenersi tutti le squadre ed i giocatori dell’Association, mettendo in guardia di non commettere mai più falli intenzionali saltando sulle spalle di un giocatore impegnato a prendere il rimbalzo dal tiro libero

Da oggi questo diventerà “flagrant foul”, sanzionato non solo con due tiri liberi a chi subisce il fallo ma anche col mantenimento del possesso palla per l’azione successiva

Nonostante tutto resta difficile immaginare reazioni vere e proprie per questo genere di decisione, tanto che coach Doc River aveva commentato: «Non è poi un così grane cambiamento dire ad un giocatore di non saltare alle spalle di qualcuno».

Ma chissà se non sia solo il primo passo per una sua riforma a tutto tondo.

Una risposta a Hack-a-Shaq: saltare sulla schiena dell’avversario è un flagrant foul

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche