Get Adobe Flash player

Durant e Westbrook, primi “minimi” segnali di rottura?

westbrook-durant1Quando in una squadra hai due campioni del calibro di Russell Westbrook e Kevin Durant sapere chi tra i due sia il migliore è difficile. Se poi devi scegliere chi intervistare a fine partita e questi hanno appena rifilato agli Wizards una tripla doppia e 28 punti, diventa impossibile.

Così si finisce in una situazione talmente ambigua che neanche scegliere alla fine Durant aiuta in qualche modo a venirne a capo se analizziamo il siparietto cui ha dato vita. KD, chiamato dai cronisti, è finito col dargli prontamente buca scaricando tutto sul suo compagno di squadra: «È l’unico ad aver firmato una tripla doppia… io mi chiamo fuori».

Un gesto ambiguo che potrebbe essere letto in due ottiche diverse: o col profondo legame tra i due fuori classe, o come vorrebbero alcuni malelingue a rinsaldare il suo desiderio di giocare l’anno prossimo altrove. E chissà forse proprio negli Wizards visto che in molti lo vedrebbero a fianco del giovane Wall a Washington…

Ora capire dove sia la verità è impossibile, ma a questo punto per dovere di cronaca bisogna riportare anche quanto detto da Westbrook una volta chiamato a sostituirlo: «Se ci sono riuscito vuol dire solo una cosa: i miei compagni di squadra fanno un grandissimo lavoro nel creare spazi dove infilarmi. Insieme cerchiamo solo di giocare e di dare il meglio».

Che ci sia voglia di ricomporre una situazione? Tutto può essere. Di certo c’è solo una cosa: Russell quest’anno è alla sua settima tripla doppia in stagione, la 26esima in carriera, e qualsiasi cosa accada lui il suo lo farà sempre a prescindere da tutto il resto. Quella che sembra più di una certezza al momento è che i Thunder siano a un “vicolo cieco”: cercheranno di arrivare fino in fondo in quella che è l’ultima stagione prima di una rivoluzione del roster.

Una risposta a Durant e Westbrook, primi “minimi” segnali di rottura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche