Get Adobe Flash player

Bulls e Hawks in caduta libera, Joe Johnson beffa Gallinari, Clippers e Blazers sempre meglio

kemba walkerNon riescono a rialzarsi dal momento di crisi i Chicago Bulls, privi di Jimmy Butler e alla terza sconfitta consecutiva, rimediata contro gli Charlotte Hornets di un ispiratissimo Kemba Walker. Per lui 30 punti nella serata che contribuiscono al successo insieme ai 19 con 13 rimbalzi di Nicolas Batum.

Il francese è raggiante al termine della partita: «Siamo .500 in classifica (26-26) prima dell’All-Star break e nonostante i tanti infortuni e le difficoltà affrontate. Questo dimostra che sappiamo lottare da squadra». Speriamo che il .500 non porti sfortuna, visto che quando a gennaio erano sul 17-17 hanno rimediato 9 KO in 10 partite.

Anche gli Atlanta Hawks non vedono l’ora di fermarsi per qualche giorno per fermare l’emorragia. Quella subita stanotte è la seconda sconfitta consecutiva con i Magic e la sesta nelle ultime 10. Nikola Vucevic deve avere qualche conto in sospeso con gli Hawks e dopo il tiro vincente di ieri, stanotte segna 25 punti nel solo secondo tempo, consegnando la vittoria ai suoi.

Joe Johnson si ricorda di essere fatale negli ultimi secondi e lo fa contro i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, con una tripla sulla sirena che permette ai Brooklyn Nets di vincere 105 a 104. Proprio il Gallo si trovava a marcare Johnson, ma non poteva fare molto di più di quello che ha fatto.

Sconfitta amara per Denver, che sul +2 a 0,9 secondi dalla fine (poi portati a 1,3), grazie alla 2 punti di Kenneth Faried. «Joe è un All-Star, è in grado di mettere tiri del genere, certo pensavo che la partita fosse finita».

Sembra che le voci che coinvolgono Blake Griffin, fuori per la frattura alla mano, facciano bene ai Los Angeles Clippers, che vincono anche contro i Philadelphia 76ers al supplementare, 98 a 92. J.J. Redick guida l’attacco con 23 punti e la tripla del pareggio a fine quarto quarto; 23 i punti anche di Jamal Crawford.

Si prendono la scena anche i Portland Trail Blazers, una delle squadre più in forma della NBA con 8 vittorie nelle ultime 10. Contro i Memphis Grizzlies servono un supplementare e i 33 punti di Damian Lillard per arrivare alla vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche