Get Adobe Flash player

75 degli Splah Brothers contro Miami, James e Irving annullano gli Hornets, OKC e Spurs tengono il passo

curry thompson warriorsIn una serata in cui l’attacco dei Golden State Warriors fatica a trovare ritmo, sono i due migliori tiratori della lega a dover prendere in mano le sorti della squadra e Klay Thompson e Stephen Curry non deludono, realizzando 75 punti in due nella vittoria sui Miami Heat, per 118 a 112.

Curry, che realizza 42 punti, pareggia il record NBA di partite consecutive con almeno una tripla arrivando a 127, ma la partita è in bilico fino alla fine. Nel solo quarto periodo infatti le squadre si superano nel punteggio per ben 13 volte, ma è proprio Thompson con 15 punti consecutivi a realizzare il parziale vincente.

A nulla servono quindi l’ottima partita di Hassan Whiteside, il migliore di Miami con 21 punti e 13 rimbalzi, e i 32 punti di Dwyane Wade.

Esordio in maglia Warriors dell’ex Cavaliers Anderson Varejao; per lui 10 minuti in campo e un solo punto a referto.

I Cleveland Cavaliers si affidano alla coppia LeBron JamesKyrie Irving per battere gli Charlotte Hornets, 114 a 103. Entrambi con 23 punti al termine i due si alternano nella conduzione dell’attacco dei Cavs che permette di entrare nel quarto quarto con un vantaggio consistente, che arriva anche a 24 punti.

L’ultimo arrivato Channing Frye realizza 4 triple e fa capire da subito di essere un giocatore affidabile e che potrà tornare molto utile a coach Lue da qui alla fine.

I San Antonio Spurs erano chiamati a dimostrare di saper difendere su uno dei migliori attaccanti della NBA: DeMarcus Cousins. LaMarcus Aldridge fa un ottimo lavoro su di lui, limitandolo a soli 22 punti, mentre per l’attacco ci si affida al sempreverde Tony Parker, che realizza 10 dei suoi 23 punti nell’ultimo quarto. Gli Spurs vincono 108 a 92.

Anche i Thunder devono dimostrare di poter competere con le grandi ad Ovest e un modo per farlo è dominare una potenziale concorrente come i Dallas Mavericks. Lo fanno vincendo la quarta partita su 4 in stagione contro di loro, col punteggio di 116 a 103, con 24 punti a testa per Durant e Westbrook e dominando nel pitturato.

Record stagionale per Dirk Nowitzki con 33 punti, ma neanche l’aggiunta di David Lee nel pacchetto lunghi permette ai Mavericks di contrapporsi sostanziosamente a Steven Adams, Enes Kanter e Serge Ibaka.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche