Get Adobe Flash player

Pat Riley difende LeBron: «Mai chiesto l’esonero di Spoelstra»

Erik-Spoelstra-Pat-Riley-2Non è una novità per nessuno il carattere poco accomodante di LeBron. Basti pensare che da giorni circola l’ipotesi che dietro l’addio di Blatt ai Cavs sia stato proprio lui con una sorta di aut aut. Voci di corridoio che difficilmente saranno smentite, ma certo il sospetto che a comandare nello spogliatoio sia un senatore del suo calibro resta forte.

Ed a dissimulare tutto non bastano nemmeno i tentativi di Pat Riley chiamato suo malgrado a smentire le ultime dichiarazioni circolate sul rapporto non tutto rose e fiori tra King James ed Erik Spoelstra ai tempi degli Heat.

Stando a quanto avrebbe detto ad alcuni media israeliani Raanan Katz, un socio di minoranza della franchigia, alla base del suo ritorno a Cleveland ci sarebbe stata la richiesta non accettata di cacciare proprio Spoelstra da Miami.

«Da lui non è mai arrivata alcuna richiesta del genere – ha affermato Riley – anzi mi stupisco che circolino tutte queste storie a due anni dalla sua partenza. Che sia giusta o sbagliata è andata così, ma posso garantire che sono solo fantasie. Conosco molto bene queste situazioni: quando lasciai Los Angeles per New York se ne dissero tante anche su di me e ci sono voluti ben 10 anni prima che sparissero dalla circolazione».

A cercare di mettere una toppa è stato lo stesso Kaatz che, probabilmente intimato dallo stesso Riley, si è seccamente giustificato dando la colpa ai giornalisti per «elle affermazioni estrapolate dal loro contesto».

Ora facendo un’analisi oggettiva della polemica, nella quale è entrato lo stesso LeBron dicendo di non conoscere e non aver mai parlato con Katz, è noto a tutti quanto gli Heat siano rimasti scottati dal suo addio. Così come del resto lo stesso GM non ha mai nascosto il suo obiettivo principale: superare ad East proprio i Cavs. La verità non uscirà mai fuori ma intanto chi può cavare qualcosa di buono dall’intera vicenda è coach Lue al quale consigliamo di non fidarsi troppo di ciò che succede alla Quicken Loans Arena…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche