Get Adobe Flash player

L’ex All-Star Robinson nel business della marijuana

Novità in arrivo per Clifford Robinson. Stando a quanto riporta il Portland Business Journal l’ex cestista parteciperà alla “Cannabis Collaborative Conference” come relatore nei primi di febbraio in Oregon.

Una mossa pubblicitaria per lanciare il suo nuovo progetto imprenditoriale “Uncle Bifffy”, col quale intende entrare ufficialmente nel mercato della marijuana. Ma tranquilli, non stiamo parlando di nulla di illegale per l’ex All-Star visto che proprio l’Oregon è stato uno dei primi stati in America a legalizzare l’uso di questa droga leggera.

Un modo per «mostrare ai miei fan qualcosa di me all’infuori del mondo del basket. Sono conosciuto principalmente per la mia carriera sportiva e con questa occasione voglio sfatare i troppi tabù che girano attorno alla marijuana. Primo fra tutti l’idea che sport ed erba siano incompatibili».

Del resto la passione di Clifford per la “maria” è risaputa e nel corso degli anni gli è costata molte sospensioni dalla lega. Ma questo è un discorso diverso visto che la sua missione imprenditoriale è dimostrare a tutti «La potenzialità della cannabis come valida alternativa ai farmaci. Robaccia chimica e sintetica creata in laboratorio. Qui parliamo di una sostanza naturale al 100% in grado di rilassarti ed allentare la tensione muscolare».

Vista la sua convinzione c’è da augurargli un grande in bocca al lupo e chissà che non ci abbia visto giusto.

2 risposte a L’ex All-Star Robinson nel business della marijuana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche