Get Adobe Flash player

Le prime vittorie di coach Lue basterrano a ricompattare i Cavs?

lebron james kevin loveBisogna riconoscerlo, la vittoria sui Timberwolves anche se di misura sembra dimostrare che qualcosa è cambiato dentro ai Cavs.

In molti pensavano che la cacciata di Blatt fosse stata una forzatura per soddisfare i capricci di LeBron, invece ieri sera si sentiva un’aria diversa in campo. Certo lo scarto è stato risibile e non paragonabile a quello dello scorso 8 gennaio, 114–107 contro 125–99, ma per cancellare il brusco stop contro i Bulls serviva una vittoria che compattasse il gruppo e così è stato. Difficile dire se il più entusiasta sia coach Lue, al suo primo successo, o chi come LeBron James si è lasciato andare per la prima volta da giorni ad analisi entusiastiche:

«È giunto il momento di goderci tutte le tappe di questo viaggio e non pensare solo all’obiettivo finale, che per noi restano comunque le Finals. Oggi è il momento di celebrare anche le piccole vittorie e non pensare solo a quelle che possono regalarti un trofeo o l’anello».

Un cambio radicale nell’approccio di chi come lui ha ricordato in ogni occasione quale fosse il loro obiettivo: vincere ed arrivare al titolo. Certo forse a fare la differenza è un clima di maggiore serenità dentro gli spogliatoi a giudicare dal sorriso di Matthew Dellavedova, che ci sta dopo aver messo a segno 16 punti, 7 assist e quattro rimbalzi, o dalle intenzioni di Mozgov intenzionato a «voler almeno 10 schiacciate come quella fatta in ogni partita».

Arrivano intanto le dichiarazione del General Manager David Griffin, che ha rassicurato tutti sulla questione Kevin Love, affermando che al momento non c’è alcuna intenzione di cederlo in una trade.

Sia come sia a Cleveland avevano bisogno di serenità soprattutto in vista dell’incontro imminente contro gli Spurs di sabato. Lì vedremo se il clima instaurato da Lue basti o se, come pensano in molti, contro Popp serva molto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche