Get Adobe Flash player

Il Barone riparte dalla D-League

baron davis knicksGrandi notizie per Baron Davis che, con la firma di contratto con la NBA D-League, ha deciso di preparare il suo ritorno sul parquet. Ancora non è stabilito con quale franchigia giocherà, il meccanismo della D-League è diverso perché non si firma con una franchigia ma con la lega stessa che ne decide la collocazione, ma è comunque un ottimo di rimettersi in gioco in attesa della chiamata di una delle squadre della lega massima.

La sua ultima stagione in NBA, 2011/2012, contò 29 presenze coi Knicks per una media di 6,1 punti, 1,9 rimbalzi, 4,7 assist in 20 minuti e mezzo a partita prima della rottura del ginocchio che causò il suo stop. Davis non è certo un novellino e negli anni ha già indossato la maglia di Pelicans, Hornets, Warriors, Clippers e Cavaliers con una media di 16,1 punti, 3,8 rimbalzi e 7,2 assist, riuscendo a dimostrare in un incontro di quest’estate della Drew League di sapere ancora il fatto suo.

Nel corso degli ultimi mesi erano rimbalzate delle voci su un suo possibile avvicinamento ai Mavs ma la reazione di Cuban sembra smentire tutto: «Quando l’ho incontrato gli ho consigliato di sentire Donnie Nelson per tentare di fare qualcosa con i Texas Legends (la squadra di D-League affiliata ai Mavs), ma non ha nulla a che spartire con noi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche