Get Adobe Flash player

Smith pensa già alla sfida con gli Warriors: «Volevo incontrarli da imbattuti»

jr smith cavsPossiamo dirlo senza alcun dubbio: le ultime due partite sono state le più complicate per gli Warriors dall’inizio della stagione. Tanto per cominciare nell’incontro di venerdì contro i Celtics hanno rischiato moltissimo prima di conquistare la ventiquattresima vittoria di fila, per poi proseguire con la prima sconfitta di domenica contro i Bucks.

Eppure proprio nella trasferta a Boston c’era chi, bloccato a casa da un’influenza, si era trovato suo malgrado a fare il tifo per Steph e compagni. Stiamo parlando di un insospettabile J. R. Smith che ha motivato tutto con parole che hanno un po’ il sapore della rivincita

«Guardando l’incontro a casa ero molto dispiaciuto per come stava andando. Ho pensato “dai ragazzi riprendetevi. Riprendetevi!”. Volevo rimanessero imbattuti affinché fossimo noi i primi a batterli».

Il riferimento, senza andare troppo lontano, è per l’incontro tra Cavs e Golden State previsto per il prossimo 25 dicembre e che ha già assunto un significato particolare per Smith desideroso di vendicarsi delle finals: se prima sperava nell’imbattibilità degli Warriors per potergli infliggere la prima sconfitta della stagione, ora si dovrà accontentare “solo” di vincere.

Decisamente diversa la reazione di Lebron James:

«Sono troppo preoccupato su oggi. Mentirei se dicessi di pensare alla partita di natale quando ancora manca un bel po’. Loro comunque giocano ed hanno giocato un basket di altissimo livello. Non è una sconfitta a cambiare le cose. Intendo dire hanno vinto 24 partite dall’inizio della stagione perché hanno giocato benissimo. Sembra come se i precedenti risultati raggiunti contino poco per loro».

Sia come sia, è indubbia la portata di questo incontro ma Smith corre il serio rischio di trovarsi di fronte una squadra con 27 vittorie ed una sola sconfitta. Ci sarà comunque da divertirsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche