Get Adobe Flash player

La rinascita di Deron Williams: «A Brooklyn pensavo di smettere»

deron williams lopez netsSembra aver ritrovato la pace interiore il play dei Dallas Mavericks Deron Williams, 3 volte All-Star e ex stella degli Utah Jazz e Brooklyn Nets. Proprio la parentesi a Brooklyn è sicuramente la più buia della carriera di Williams, che ha voluto fortemente il trasferimento in estate dopo non esser mai riuscito a giocare a livelli accettabili in maglia bianconera.

«Un periodo molto difficile da superare quei 3 anni», ha detto D-Will, «forse il più difficile della mia vita. Ho pensato molte volte di non voler continuare al termine del mio contratto».

Soprattutto quando la franchigia di New Jersey è stata “rifondata” grazie ai soldi del magnate Mikhail Prokhorov lui era stato scelto come uomo copertina, costruendogli intorno un roster di tutto rispetto e sempre lui era quello che diceva la penultima (se non l’ultima parola) sul mercato dei Nets.

Sul campo però le cose non sono andate come previsto e lo stesso Prokhorov di recente ha provato a spiegare il perché. Sicuramente Williams ne fa una questione di pressione: «I manifesti in giro per New York, le continue critiche dei tifosi e i risultati che non arrivavano. Tutto questo non faceva altro che aumentare la pressione. Qui a Dallas non sento questa pressione negativa e finalmente posso giocare con la mente libera».

Non deve essere facile gestire un ruolo come quello di Deron Williams ai Brooklyn Nets, ma è anche vero che non tutti sono nati con la personalità per fare il leader.

Una risposta a La rinascita di Deron Williams: «A Brooklyn pensavo di smettere»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche