Get Adobe Flash player

Kobe: «Niente All-Star Game? Non è una tragedia»

kobe bryant lakersChe il tempo sia tiranno non è solo una frase ad effetto da dire, e se ne deve essere accorto addirittura Kobe Bryant dopo la lettera con la quale ufficializzava il suo addio alla fine di questa stagione.

Un appuntamento che passo dopo passo si avvicina sempre più inesorabilmente e che finisce col coinvolgere vorticosamente tutto. Nessuno avrebbe mai pensato che Kobe potesse preferire di non partecipare agli All-Star Game di quest’anno, eppure come se niente fosse proprio lui ha confidato:

«sì sarebbe fantastico giocarci ancora. Ma se così non dovesse essere non me la prenderei troppo. Cerco di dare il meglio in partita e di aiutare i miei compagni, il resto conta poco. Parteciparci è stato bellissimo e sono stato molto fortunato ad esserci, qualora quest’anno non dovesse essere così sono grato per quest’esperienza».

Purtroppo non è bastato il pieno sostegno, in salsa di raccomandazione, del commissioner Adam Silver per cui «meriterebbe senza dubbio di parteciparci. È uno dei più grandi giocatori della storia» a fargli cambiare idea. Parlare quest’anno di All-Star Game senza Black Mamba, ha partecipato per 17 volte vincendo per 3 il premio di miglior giocatore piazzandosi per ora dietro Abdul-Jabbar, potrebbe essere un controsenso per chi è cresciuto all’ombra delle sue gesta mentre in realtà è solo un segno del tempo che passa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche