Get Adobe Flash player

Inaugurato in Cina il museo di Stephon Marbury

basket-chn-nba-marburyChe Stephon Marbury avesse un’empatia particolare con la Cina non è un mistero per nessuno, qui ha passato molti anni della sua esperienza professionale ed ha addirittura deciso di acquistare la cittadinanza del fu Celeste Impero.

Nessuno poteva pensare però che l’affetto dei suoi tifosi con gli occhi a mandorla potesse essere ricambiato con l’apertura di un museo interamente dedicato alla sua persona. 300 metri quadri che ripercorrono tutta la sua vita, dagli inizi all’esordio in NBA per finire ovviamente con gli il trasferimento in Cina. Le autorità avrebbero deciso di tributargli questo onore per il grande apporto portato all’intera federazione cinese, per i suoi anni trascorsi tra Shanxi Zhonyu, Foshan Dralions e Beijing Ducks.

Marbury presente all’inaugurazione di lunedì scorso si è ovviamente commosso, anche perché non capita tutti i giorni di assistere ad un evento del genere, commentando visibilmente emozionato:

«Presenziare all’apertura di un museo tutto mio è una delle cose più belle di tutta la mia vita. Non avrei mai potuto sognare una cosa del genere. Devo ringraziare Dio per questo miracolo e tutti i miei compagni ed allenatori qui a Pechino perché senza di loro tutto questo non sarebbe possibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche