Get Adobe Flash player

Cavs battuti dai Pelicans: LeBron troppo solo, Anthony Davis vuole ripartire da qui

anthony davisUna delle partite più spettacolari vinta dai Pelicans contro i Cavaliers al supplementare, che ci ha regalato uno dei migliori duelli NBA e ha fatto emergere i “soliti” temi: Anthony Davis deve da solo vincere le partite per New Orleans e LeBron James da solo non può sempre farlo per i Cavaliers.

37 punti, 7 rimbalzi e 8 assist per il Prescelto e 31 punti, 12 rimbalzi e 4 palle recuperate per il numero 23 dei Pelicans, che sembra abbia cambiato mentalità grazie al suo compagni, fuori per infortunio, Kendrick Perkins: «Mi ha detto di essere più aggressive e che questo è il momento di “essere grande”. Così a ogni possesso ho pensato di attaccare il canestro o portare a casa punti e i miei compagni mi hanno messo in condizione di segnare».

Per LeBron James il tempo di “essere grande” è arrivato da qualche anno e l’aggressività in campo non è mai stata in dubbio. Praticamente da solo recupera lo svantaggio dei Cavs, fino ad avere il tiro decisivo, per sua sfortuna fallito di pochissimo.

Dai suoi compagni però non arriva un aiuto “decente” e nel supplementare Davis segna 6 punti, mentre James 0. Sembra di rivivere i playoff dello scorso anno, quando se James faceva tutto da solo fino al tiro decisivo Cleveland vinceva e quando un suo compagno riusciva a tirare fuori la partita della vita allora poteva permettersi di rifiatare.

Il ritorno in campo dei due infortunati Kyrie IrvingIman Shumpert può rimettere le cose a posto, ma la seconda sconfitta contro una squadra sotto il .500 in classifica deve far riflettere coach Blatt e la frase: «Chi altro poteva fare quello che ho fatto io?», non è molto confortante riguardo al clima nello spogliatoio.

Una risposta a Cavs battuti dai Pelicans: LeBron troppo solo, Anthony Davis vuole ripartire da qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche