Get Adobe Flash player

Butler dopo la sconfitta coi Knicks: «Hoiberg dovrebbe allenarci più duramente»

jimmy butler bullsDopo la sconfitta al quarto supplementare con i Detroit Pistons i Chicago Bulls perdono nuovamente sul campo di New York per 107 a 91 contro i Knicks alla quarta vittoria consecutiva. È sembrato evidente che i giocatori di Chicago fossero a corto di energie, ma questo KO non è andato giù a Jimmy Butler, che negli spogliatoi se l’è presa col proprio allenatore Fred Hoiberg.

«Io credo in questa squadra», ha detto, «ma certe volte penso che dovremmo essere allenati più duramente. Mi dispiace doverlo dire, ho rispetto per Hoiberg, ma devi essere più deciso quando i giocatori non fanno quello che dici, io incluso».

«La carica deve arrivare da lui», ha continuato Butler, «e tutti devono dare il massimo nel fare quello che lui dice a noi. Deve arrabbiarsi anche con i più forti della rosa, perché l’unico modo che abbiamo per vincere è fare tutti il massimo in ogni situazione».

«È frustrante quando si perde, ma abbiamo già la testa rivolta alla prossima partita di lunedì. Certo se avessimo vinto probabilmente il clima sarebbe diverso, ma quando si perde bisogna prendere dei provvedimenti ed è giusto che lo faccia l’allenatore».

Parole forti alle quali probabilmente arriverà una risposta da parte di Hoiberg, al primo anno sulla panchina dei Bulls dopo 5 stagioni sotto la guida di Tom Thibodeau, famoso per la sua severità e i modi per niente delicati. La partita di lunedì con i Nets capita forse al momento giusto: vincere è l’unica medicina efficace per i malumori nello spogliatoio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche