Get Adobe Flash player

Stagione finita per Wilson Chandler, 10 giorni out Durant

Wilson-ChandlerÈ una vittoria amara quella rimediata dai Nuggets contro i Bucks, visto che la felicità per il risultato positivo è stata smorzata dalla pessima notizia dell’infortunio di Chandler costretto ad un’operazione chirurgica ed alla fine anticipata della stagione. A dover esser operata questa volta è l’anca destra, ma è solo uno dei tanti stop che Wilson ha dovuto subire da quando è a Denver. Una brutta tegola che ovviamente scontenta tutti a partire dalla società che ci puntava tanto sopra quest’anno, soprattutto dopo il rinnovo contrattuale di quattro anni per 46 milioni di dollari.

Dicasi lo stesso per il diretto interessato che ha detto con un’amarezza infinita «sono a pezzi. Mi sono impegnato così tanto quest’estate per tornare in campo ed ecco capitarmi questo. Per mesi mi sono detto “diamine questo è il mio anno”, col chiaro obiettivo di aiutar la squadra… ed invece nulla. Sono deluso e dispiaciuto per non dire altro».

«immagino come possa sentirsi – ha aggiunto il numero uno Stan Kroenke – nessuno ha lavorato duramente come lui quest’anno. Vedere sfumare la stagione così è un vero peccato, posso solo immaginare come possa sentirsi… e pensare che proprio quest’anno Mic Malone voleva ritagliargli un ruolo più centrale. Noi comunque gli staremo sempre vicini durante questo lungo periodo».

Per fortuna è andata meglio a Kevin Durant, fuori dal campo solo per una decina di giorni per uno sforzo al tendine nell’incontro coi Wizards. A confermarlo gli stessi Thunder attraverso un comunicato ufficiale:

«Una risonanza ha accertato un eccessivo sforzo al tendine del bicipite femorale. Ci vorranno almeno 7 – 10 giorni di stop prima di rivederlo in campo».

Il cestista sarebbe atterrato male dopo un contrasto con Kris Humpries alla fine del secondo quarto, saltando completamente il secondo tempo. Poteva andare peggio è vero ma bisogna riconoscere che nemmeno

Durant si è annoiato l’anno scorso: chi non ricorda l’infortunio al piede destro con cui perse pre season ed il primo mese della regular?

Certo pur non essendo grave è una brutta battuta d’arresto che vantava in questo inizio di stagione un’ottima media da futuro MVP: 30,1 punti, 6,9 rimbalzi conquistati. Chissà se al rientro riuscirà a riprendere questi ritmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche