Get Adobe Flash player

Sixers nel baratro, Wade tra i migliori 50 di sempre

dwyane wadeLa sfida tra 76ers e Heat poteva regalare alla squadra di Philadelphia la prima vittoria in stagione, ma un “suicidio” tattico ha poi permesso a Miami la rimonta e il 96 a 91 finale. Il più largo margine di vantaggio della stagione e il +11 a metà del quarto quarto non sono stati sufficienti e coach Brett Brown è disperato: «Una sconfitta terribile».

Le sconfitte consecutive ora sono 14, 24 contando anche la scorsa stagione nella quale erano partiti con ben 17 sconfitte di fila. Il parziale di 19 a 2 con il quale gli Heat hanno chiuso la partita ha mostrato gli evidenti limiti del roster dei Sixers, nel quale spiccano i 22 punti di Isaiah Canaan e i 21 di Robert Covington in uscita dalla panchina.

«Sono un ottima squadra», ha commentato Dwyane Wade, «hanno giocatori che possono fare sicuramente meglio di così, ma non sono più forti di noi, specialmente sul nostro campo».

Proprio il numero 3 di Miami ha raggiunto un traguardo importante, superando Dale Ellis nella classifica di marcatori NBA all-time, entrando così tra i migliori 50 di sempre, con un tiro libero a 3 minuti dalla fine del secondo quarto che ha portato il bottino di punti a 19.005.

Calcolando solo i giocatori ancora in attività, solo 8 hanno realizzato più punti di Wade, mentre è il quinto per media punti a partita (24,0).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche