Get Adobe Flash player

Ritorno a Washington amaro per Kevin Durant, vittoria e infortunio

westbrook-durant1È sempre una partita speciale quella contro Washington per l’MVP del 2014, ma stando alle dichiarazioni di Kevin Durant lo è più per i tifosi di casa, tanto che ieri proprio il numero 35 dei Thunder ha dichiarato: «Mi fa piacere ricevere un’accoglienza così, ma non penso sia rispettoso nei confronti dei giocatori che attualmente formano il roster degli Wizards».

Nella notte KD è dovuto uscire per problemi alla coscia sinistra e non ha giocato il secondo tempo contro la squadra della sua città natale. Nella giornata di oggi a Oklahoma verranno effettuati gli accertamenti e al momento non è trapelata l’entità dell’infortunio.

Dopo le sole 27 presenze nella scorsa stagione ora Durant tiene in apprensione coach e tifosi dei Thunder, ma è lui a tentare di rassicurare tutti: «Quando starò bene giocherò. Sono ancora in fase di riabilitazione dopo lo stop dello scorso anno e so che è un processo lungo. Oggi ho sentito un fastidio e non ho forzato, ma tornerò al lavoro per riprendere a giocare. Non sono arrabbiato, fa parte del mio mestiere».

Senza Durant sono i “gregari” a uscire fuori, oltre che ovviamente Russell Westbrook, che registra una tripla doppia da 22 punti, 11 rimbalzi e 11 assist). 25 punti arrivano da Dion Waiters e 23 da Serge Ibaka.

Proprio a seguito delle sue dichiarazioni, ieri l’accoglienza dei tifosi di Washington è stata più fredda e si è sentito anche qualche “boo”, ma Durant ha chiuso l’intervista post partita da signore: «Davvero? Non me ne sono accorto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche