Get Adobe Flash player

Popovich: «Impossibile durare un mese sulla panchina dei Sixers»

gregg popovich spursCapita spesso quando si è vincenti e di successo di essere accusati di avere la moto migliore, la macchina più veloce od i giocatori più forti. Più raro invece che uno dei migliori allenatori di tutta l’NBA riconosca che i suoi successi dipendano anche dal proprio roster. Ed è quello che ha fatto proprio Gregg Popovich, ammettendo con un grande gesto di umiltà di dover dividere i suoi trionfi con tutto il resto della squadra.

In un’intervista al Philadelphia Inquirer ha confidato: «Mi piacerebbe riuscire a durare almeno un mese con i 76ers. Quella sarebbe una bella sfida e permetterebbe di dimostrare veramente il mio valore».

Una dichiarazione da leggere non solo come atto di modestia ma soprattutto come lode al suo ex vice Brett Brown, attuale allenatore dei Sixers che si è accollato il duro compito di ricostruire quella franchigia dalle fondamenta. Resta poco da aggiungere, anche se sappiamo che per ora il posto di Pop resta saldamente ancorato agli Spurs chissà se in futuro non accetti scommessa del genere.

Ecco gli highlights della sfida di sabato tra Spurs e Sixers:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche