Get Adobe Flash player

LeBron e il suo record: «Non gioco per fare punti, ma per vincere»

lebron james cavsEssere il più giovane cestista della storia ad avere raggiunto 25.000 punti non è uno scherzo. Anzi è uno di quei record di cui è difficile non sentire il peso, a meno che non ci si chiami LeBron James. Allora si può dire sia tutto un po’ più semplice da gestire, tra pressione mediatica ed emozione del momento.

Eppure arrivare a questo traguardo, a due mesi dal compimento dei 31 anni, è un vero e proprio capolavoro che finisce con l’attirare commenti dei tanti addetti ai lavori, primo fra tutti Mo Williams che col suo stile inconfondibile ha commentato: «Lui non è solo un marcatore, ma un giocatore di basket. Altrimenti avrebbe raggiunto prima questo obiettivo».

Frasi che potrebbero sembrare polemiche ma daleggere come un complimento, riconoscendogli un ruolo più centrale rispetto a quello di chi ha il compito di buttare solo la palla dentro.

Del resto lo stesso diretto interessato, confidando il suo segreto ad ESPN, non ha preso le distanze da quanto detto dal compagno di squadra arrivando addirittura quasi a confermarlo «In realtà io non mi concentro solo sul fare punti. Ho uno schema mentale molto più freddo ed analitico. Quasi come a volere una visione d’insieme. Certo l’obiettivo principale è quello di segnare, ma non ci si può fossilizzare solo su questo».

Una dichiarazione che letta così non può non far sorridere, perché siamo in molti a dubitarne anche alla luce di quello che il nostro recordman ha detto durante l’incontro con i 76ers a James Jones: «Posso fare ogni tipo di tiro mai concepito dall’umanità!».

Un delirio di onnipotenza bello e buono, compensato però dalle dichiarazioni post partita di James: «Ho giocato con dei compagni incredibili, così come lo staff che mi circonda. Solo grazie a loro sono spinto a migliorarmi continuamente. Senza di loro sarebbe difficile dare il meglio di me ogni sera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche