Get Adobe Flash player

Clippers in ripresa contro il Gallo, vittoria “cattiva” dei Bulls, Butler: «Dovremmo sempre lottare così»

jordan paul clippersDopo la litigata furiosa nello spogliatoio, successiva alla sconfitta contro i Raptors, i Los Angeles Clippers sembrano più rilassati e contro i Denver Nuggets ritrovano la vittoria e un minimo di gioco. 111 a 94 il punteggio finale arrivato grazie anche a Wesley Johnson, che in una squadra piena di stelle si ritaglia comunque un posto nel quintetto base.

«È stato fantastico», ha commentato Chris Paul, «ha fatto grandi cose che magari nelle statistiche non escono fuori. Era presente in difesa, ha aiutato i compagni e ha corso per tutto il campo tirando anche bene. Di questo abbiamo bisogno».

Le ultime 2 stagione Johnson le ha giocate con i Lakers, collezionando poco più di 5 punti a partita in uscita dalla panchina, per questo gli 11 con 3 su 4 da tre alla prima da titolare fanno sorridere Doc Rivers.

Danilo Gallinari tira male (0 su 5 da tre), ma riesce a mettere a referto 20 punti, con 18 rimbalzi, grazie alla sua incredibile capacità di guadagnarsi dei falli, segnando 16 dei 17 liberi conquistati.

Bulls che si riprendono dalla sconfitta contro gli Warriors e conquistano la nona vittoria in stagione contro i Portland Trail Blazers in una partita ad alta tensione. Nel finale infatti uno scontro tra Jimmy ButlerMason Plumlee ha portato al fallo tecnico per il primo e al fallo antisportivo per il secondo.

Proprio Butler ha chiamato i compagni a una maggiore aggressività: «Non lottiamo in tutte le partite come dovremmo. Sappiamo reagire, ma non siamo ancora la squadra più dura da affrontare. Noi dobbiamo intimorire ogni singolo avversario».

La buona notizia è il ritorno in campo di Derrick Rose, dopo l’ennesimo infortunio: per lui 17 punti in 35 minuti e buone risposte dal punto di vista fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche