Get Adobe Flash player

Byron Scott su Kobe: «Lasciarlo fuori è difficile, ma dovrò impegnarmi»

kobe bryant lakersTra risultati che ancora non si vedono e le tante indiscrezioni sull’addio sempre più possibile di Kobe Bryant non è proprio un periodo facile per i Lakers. Eppure Byron Scott ieri, prima dell’ennesimo stop coi Portland, ha avuto modo di analizzare con freddezza come utilizzare al meglio Black Mamba.

Un riflessione che purtroppo parte dalla consapevolezza dei limite stessi di Kobe, cioè della sua età e dei sempre più lunghi tempi di recupero: «Per me non è facile prendere la decisione di farlo rientrare, perché so benissimo che quando è in campo abbiamo più possibilità di vincere. Ma io devo farlo riposare».

Una dichiarazione che non si rispecchia molto con quanto successo negli scorsi giorni, e basta prendere a riprova di tutto due partite emblematiche: la vittoria contro i Pistons di una settimana fa e la sconfitta contro i Raptors di venerdì. In entrambe le partite Bryant ha giocato una media di minuti molto più alta, 36 e 37, nonostante le promesse di inizio stagione che lo volevano attestato di poco sopra la mezz’ora. E con risultati ambivalenti…

Tutti questi sono ragionamenti e congetture che verranno messi alla prova mercoledì coi Golden State Warriors. Quasi nessuno crede che la macchina da guerra guidata da Steph e compagni possa inciampare coi Lakers e farsi sfuggire la 16esima vittoria consecutiva, entrando di diritto nella leggenda. Chissà se Scott ha fatto i conti anche con questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche