Get Adobe Flash player

Barnes contro Fisher: «È uno spione»

derek fisherÈ passato un mese esatto ma alla fine la storia tra Matt Barnes e Derek Fisher non sembra affatto finita. Anzi sembra appena agli inizi. Per chi se la fosse persa durante i primi giorni dello scorso ottobre trapelò la notizia che tra i due ci fosse stato un alterco fisico acceso dalla frequentazione del numero 1 dei Kinicks con l’ex moglie del cestista, sebbene il Grizzlies, per parte, sua sostenga di essere accorso in casa perché allarmato dai figli. Attacco di gelosia o meno bisogna ringraziare il cielo che non sia degenerato in niente di peggio.

Ora, 30 giorni, dopo a tornare sull’accaduto è lo stesso Barnes con un’intervista al LA Times dove accusa apertamente l’avversario «di aver coinvolto polizia ed NBA. Siamo uomini ed adulti, doveva rimanere fra di noi». Un rimprovero pesante che si riferisce ovviamente alle ultime decisioni della lega, il Commissioner Adam Silver sta riflettendo sulla possibilità di sanzionare l’accaduto, e della polizia che ci sta indagando sopra.

Diverso invece l’atteggiamento di Fisher che ha prediletto un basso profilo, non ha mai commentato la vicenda, pur non escludendo la possibilità di conseguenze legali. Resta il fatto che oramai il rapporto tra i due, compagni di squadra ai Lakers tra il 2010 ed il 2012, resta irrimediabilmente incrinato e non aiutano di certo i continui sfottò che Barnes riceve da tutti i tifosi avversari pronti ad intonare cori sul suo antagonista.

Le due franchigie si incontreranno solo nel nei primi mesi del 2016, 16 gennaio e 5 febbraio, chissà se per allora la situazione non si sia ricomposta con un po’ di buona volontà da ambo le parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche