Get Adobe Flash player

Kobe non accetta provocazioni sulla faccenda Odom!

Kobe Bryant pensieroso per la serata no sua e dei LakersNelle difficili ore che hanno preceduto il risveglio dal coma di Lamar Odom, sono stati in tanti che pubblicamente o discretamente hanno cercato di fare sentire la propria vicinanza al campione in difficoltà ed alla sua famiglia. L’Nba ha per esempio twittato dal suo account ufficiale un messaggio di supporto e di speranza, mentre altri come Kobe Bryant hanno interrotto anzitempo i propri impegni senza troppo clamore per fiondarsi in ospedale.

È normale quindi che Black Mamba non abbia gradito chi ha alimentato una polemica inesistente, primo fra tutti il rapper Master P, su una supposta noncuranza dell’intera vicenda.

Ma anziché cadere nella trappola e scatenare una faida, ha affidato ad un criptico cinguettio la sua risposta: “quando in brutte situazioni come questa qualcuno pensa di potersi permettere di criticare gli atteggiamenti altrui, allora dobbiamo mettere in discussione il tipo di cultura che abbiamo creato. La stessa che ci porta a sospetti insensibili”, corredata dall’hashtag #justpray.

Come a dire ognuno pensi quello che vuole, io non devo certo giustificarmi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche