Get Adobe Flash player

Dellavedova torna a parlare delle Finals e dei suoi crampi

matthew dellavedova cavsA quattro mesi di distanza dalle Finals Matthew Dellavedova torna sulla sua sostituzione di Kyrie Irving, ammettendo che non sia stata una passeggiata di salute. Secondo quanto riferito a ESPN nonostante l’ottima prestazione, in gara tre ha segnato la bellezza di 20 punti contro i Warriors, la fatica si è fatta sentire tanto da doversi coricare sul lettino dello spogliatoio per cercare di combattere al meglio i crampi muscolari che lo tormentavano nel post partita:

«Hanno iniziato a farmi male i miei quadricipiti, quindi le cosce, infine gli adduttori. Non riuscivo a muovermi dal lettino, ma pensavo solo alla gara successiva. Mi hanno dato una vasca ghiacciata dove sono letteralmente crollato. Non ero tanto spaventato dai crampi, ma da come mi sarei preparato per il prossimo incontro».

«Tra le due partite ho avuto solo un giorno di riposo e mi sono opposto dall’andare in ospedale, terrorizzandomi quando ho pensato “cosa succederebbe se tutto questo accadesse durante una partita?”. Diavolo sono fregato».

Una giornata memorabile per l’australiano e per tutti i tifosi dei Cavs, senza di lui non si sarebbe arrivati nemmeno a Gara 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche