Get Adobe Flash player

Chandler: «Non ho niente contro i Mavs, ma contro Cuban…»

tyson chandlerChe il rapporto tra Mark Cuban, numero uno dei Dallas Mavericks, ed i giocatori sia del tutto particolare non è un mistero per nessuno. Anzi basta ricordare la faida a distanza ingaggiata quest’estate con DeAndre Jordan per capire come sia abituato a parlare troppo spesso senza pensare.

Eppure se qualcuno credeva che con l’autunno la vicenda tra DJ ed i Mavs fosse finita, restituendoci quindi solo le polemiche inerenti al parquet, sbaglia di grosso visto che ora Cuban ha riacceso la miccia a questa vicenda tirando in ballo un ex illustre del calibro di Tyson Chandler accusandolo di avere scelto i Phoenix Suns perché sconvolto dall’essere considerato la seconda scelta di Jordan.

Delle parole per niente digerite e che, anzi, hanno scatenato per assurdo la sua reazione mercoledì all’American Airlines Center: «sconvolto io? Ma per favore. Queste sono sciocchezze inventate da Cuban. Non sono per niente sconvolto quindi per favore non mettetemi in bocca parole di altri».

Ha poi aggiunto «in realtà ho avuto questo ritorno di fiamma con loro quando a fine stagione ho avuto i primi contatti con lui. Mi ha detto che voleva riparare agli errori del passato – quando cioè nel 2011 liquidò l’intera squadra vincitrice del titolo – ed io ero entusiasta di tornare in una città come questa. Amo i tifosi e parliamoci chiaramente, non puoi odiare un posto dove hai vinto un campionato. Ma quando poi ho capito come funzionavano le cose ho preso un’altra decisione. Alla fine non ce l’ho nemmeno con Cuban: ha fatto una decisione che io non condivido, ma il capo di quella franchigia è lui. E che mi piaccia o meno ha il compito di decidere ciò che ritiene sia meglio per la sua squadra. Non è scritto da nessuna parte che si debba sempre andare d’accordo, ma ora non voglio pensare a questo. Ho iniziato un altro percorso, bisogna guardare avanti e darsi da fare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche