Get Adobe Flash player

Caso Odom: mix di cocaina e stimolanti lo hanno portato alla crisi

lamar odom clippersIniziano ad uscire fuori numerosi dettagli riguardo al ricovero di Lamar Odom, avvenuto nella giornata di martedì in un ospedale di Las Vegas, dopo che alcuni dipendenti del Love Ranch, il bordello dove si trovava da sabato, hanno chiamato il 911 avendo trovato l’ex Lakers privo di sensi nella “best VIP suite”.

Lo sceriffo Sharon Wehrly ha riferito che chi ha chiamato la polizia ha trovato Odom sdraiato, come in un sonno profondo, con del sangue e sostanze bianche che fuoriuscivano da bocca e naso e gli esami del sangue, effettuati dall’ospedale, hanno poi evidenziato l’uso di cocaina e stimolanti sessuali.

Il portavoce del bordello Richard Hunter, ha voluto chiarire che le ragazze che lavorano al centro hanno l’obbligo di non proseguire i party se dovesse uscir fuori droga e che il Love Ranch ha una rigida politica anti droga.

Kobe Bryant e Mitch Kupchak, General Manager dei Lakers, sono accorsi all’ospedale per stare vicini al giocatore, mentre i medici hanno riferito che le prossime 48 ore saranno decisive per la vita di Odom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche