Get Adobe Flash player

Barnes smentisce: «Nessuna aggressione»

matt barnesA neanche un giorno dalla lite che avrebbe visto un duro confronto fisico, finito addirittura alle mani, tra Matt Barnes e Derek Fisher emergono a mezzo stampa le prime ammissioni. A rompere il silenzio su una vicenda che ha catturato addirittura l’attenzione della lega, pronta a sanzioni disciplinari per l’accaduto, è lo stesso Barnes che in alcuni estratti, cinguettati su twitter, conferma a mezza bocca l’accaduto cercando però di ridurre la portata degli eventi.

Se da un lato ammette di essere andato a casa dell’ex moglie, che ora intrattiene una relazione con l’ex compagno di squadra e coach dei Knicks, dall’altro glissa sulla spedizione punitiva affermando di essere andato a casa solo dopo aver ricevuto una chiamata del figlio. Ha poi liquidato il rapporto che lo legava a Fisher seccamente «eravamo compagni di squadra e buoni amici, poi è successo qualcosa. Tutta l’intera storia resta però un fatto privato, non voglio aggiungere altro. Il mio obiettivo principale resta il campionato e voglio concentrarmi solo su questo».

Le stesse parole utilizzate dal suo rivale amoroso che, senza conferme o smentite, ha messo – per ora – la parola fine all’intera vicenda sostenendo di non cercare alcuna distrazione da episodi di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche