Get Adobe Flash player

Telenovela DeAndre Jordan: Bosh lo difende, Cuban attacca anche il proprietario dei Clippers

bosh tifosiAssume sempre di più i contorni di una faida la saga tra Cuban e DeAndre Jordan, anche se per essere sinceri il proprietario dei Mavs ora alza il tiro ed attacca a testa bassa nientemeno che il numero uno dei Clippers Steve Ballmer. Fino a pochi giorni fa sembrava ci fosse la volontà delle parti di oltrepassare l’intera vicenda, con DJ da una parte che si scusava ufficialmente e Cuban che invece tramite una metafora faceva capire di aver l’intenzione di andare avanti.

Invece proprio negli scorsi giorni il leader dei Mavericks ha voluto usare Cyber Dust, applicazione preferita per rimanere in contatto coi fan, per informare i tanti follower di aver avuto una discussione con Ballmer in cui lo attaccava senza mezze misure:

«Gli ho detto tutto quello che dico ai colleghi. Non ho paura del suo approccio da Ave Maria e da chierichetto con i giocatori…».

Non sappiamo cosa abbia scatenato esattamente questa reazione in Cuban e se ci sia dell’altro, ma sospettiamo possa essere stato il tweet con cui Ballmer la scorsa settimana si congratulava per il rinnovo sul filo di lana di DeAndre. Come se non bastasse nella querelle si è infilato a gamba tesa anche il giocatore degli Heat Chris Bosh:

«L’errore è stato quello di concedere un periodo di stallo troppo lungo tra l’accordo e la firma. È normale che possa succedere di tutto, ma per me ha fatto bene. I Clippers la prossima stagione possono fare tanto».

La risposta di Cuban non si è fatta certo attendere:

«Ma quale periodo di stallo, lavorando nell’NBA ho capito solo una cosa: capire quali siano i buoni contratti e quali le frecce avvelenate da evitare è veramente difficile» chiudendo poi minaccioso «spero che la partita d’esordio della prossima stagione possa essere proprio contro i Clippers…».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche