Get Adobe Flash player

Parsons duro con Jordan: «Troppo codardo per venire ai Mavs»

deandre jordan tiri liberiQuesta off season è già rovente grazie al repentino cambio di idea di DeAndre Jordan che, all’ultimo minuto, ha preferito rimanere coi Clippers anziché ufficializzare il trasferimento coi Dallas Mavericks.

Un gesto che ha scatenato la furia di Chandler Parsons che, con un j’accuse violentissimo, lo ha rimproverato di immaturità e codardia. Al cronista di ESPN.COM Tim MacMahon ha confidato come fosse rimasto «scioccato, molto deluso, frustrato ed in qualche modo insultato» dall’atteggiamento di DJ, per poi rincarare la dose con parole ancora più gravi «probabilmente non era ancora pronto per essere un franchise player. Doveva essere spaventato da questa idea. Non c’è altro motivo per spiegare cosa è successo. Si sarà trovato così bene a LA che avrà avuto paura di cambiare e di ricominciare da zero. Non mi riguarda cosa ti porti a prendere una decisione del genere, ma non posso passare sopra al fatto che il presidente sia arrivato sino a Houston per cercare di risolvere le cose senza neanche riuscirci».

Proprio quest’ultima affermazione si collega con un’altra polemica scaturita da un’indiscrezione lanciata da Chris Broussard.

Il giornalista dell’ESPN ha rilanciato con un cinguettio la presenza di Mark Cuban a Houston per convincere DJ, o qualcuno del suo entourage, a tornare sui suoi passi. Ipotesi che lo stesso Cuban ha smentito tramite twitter, ingaggiando un duro botta e risposta con lo stesso Broussard, arrivando addirittura ad offrire ben 100 mila dollari per chi riesca (tuttora) a dimostrare il contrario. Insomma una polemica al vetriolo che siamo certi non finirà qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche