Get Adobe Flash player

Kobe chiude le polemiche per il tweet di Nance

tweet bryant nanceAbbiamo visto come la presentazione di Larry Nance Jr. ai Lakers non fosse stata delle migliori visto che con un tweet datato 2012 prendeva in giro, forse con troppa libertà, il suo nuovo compagno di squadra Kobe Bryant ed i suoi trascorsi giudiziari.

Tutti sappiamo che nell’epoca dei social network, in cui ognuno cerca la battuta giusta al momento giusto infischiandosene delle conseguenze e della sensibilità altrui, bastano 140 caratteri per dare il via a polemiche infinite e serve a poco cercare di rimediare quando oramai si è scatenata una valanga virale.

La stoffa del campione e l’esperienza si vedono però in questi momenti, quando chi come Bryant viene chiamato in causa e anziché rintuzzare per fare polemica preferisce smorzare tutto e tagliare corto:

«Il ragazzo ha capito, mi ha mandato un messaggio di scuse venerdì e la cosa veramente divertente è che leggendo ciò che mi ha scritto sembrava volesse dirmi “quando il tuo compagno di squadra ti scrive non c’è bisogna di infierire ma bisogna superare queste cose, Mr. Bryant.” Lì per lì non avevo capito a cosa si riferisse, ma poi sono rimasto così colpito che ho voluto dirgli “amico, tutti facciamo cose di cui ce ne pentiamo prima o poi, ma di acqua sotto i ponti ne passa tanta. Non è successo nulla, benvenuto a bordo”».

Dopo un’approvazione del genere da parte di Black Mamba a Larry Nance non restava che chiedere scusa direttamente ai fan dei Lakers sempre tramite social:

«So di esser partito subito male e per questo chiedo scusa di tutto. Ma ho intenzione di guadagnare la vostra considerazione indossando questa nuova divisa con onore e rispetto dandovi tutto che posso dentro e fuori dal campo. Voglio farvi guardare oltre questi giorni per prepararci insieme a l’anno prossimo. Sono elettrizzato di essere qui a L.A. e di giocare per riportare i Lakers ai vertici sotto la guida del mio coach e dei miei compagni di squadra. #AndiamoLakers!».

Ancora non sappiamo se si possa mettere la parola fine a quest’episodio, per dirlo dovremo aspettare la prossima stagione e sperare che nel frattempo non escano fuori altri post “galeotti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche