Get Adobe Flash player

I Bulls affronteranno i Cavs, Belinelli spettacolare in Spurs-Clippers

beli-mephisAncora una volta la storia NBA non si smentisce: mai infatti una squadra è riuscita a ribaltare una serie sotto 3 a 0 e solo 7 volte si è arrivati a Gara 7. Ai Bucks non è riuscito il miracolo e escono quindi dai Playoff nel modo peggiore, visto l’andamento della partita di questa notte, praticamente non giocata.

Il risultato finale è di 120 a 66, differenza punti vicinissima al record dei playoff NBA che resta quello della sfida tra Minnesota e St. Louis, terminata 133 a 75. Dopo solo un quarto i Bulls conducono di 18 e da lì in poi c’è stato spazio solo per qualche colpo al limite tra i giocatori. Giannis Antetokounmpo è stato espulso per un fallo Flagrant 2 ai danni di Mike Dunleavy.

«So quanto può essere frustrante una partita con questa differenza», ha dichiarato Dunleavy, «pensavano di poter arrivare a Gara 7 e invece li abbiamo annientati in casa loro».

Ora nel turno successivo ci saranno i Cavs orfani di Kevin Love, un’altra cosa rispetto ai Bucks, ma i Bulls hanno dimostrato che sanno lottare.

Epica l’altra sfida della notte della serie tra Clippers e Spurs. Los Angeles era costretta a vincere per non uscire e ci è riuscita grazie soprattutto a un Blake Griffin stellare da 26 punti e 12 rimbalzi. In una serata no Chris Paul si dimostra leader e grande campione: dopo un primo tempo da 0/7 dal campo ritorna nel secondo e mette a referto 19 punti con 15 assist.

Spettacolare Marco Belinelli per gli Spurs: per l’italiano a fine partita sono 24 punti con 7 su 11 da tre e con alcune conclusioni in momenti decisivi della partita, segno che Popovich crede ancora molto in lui e come al solito l’italiano risponde presente.

La serie ora si sposta a Los Angeles nella nottata di sabato, per una sfida decisiva tra le più belle degli ultimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche