Get Adobe Flash player

Harden risorge con i Rockets, LeBron sempre più in alto

james harden houston rocketsServiva una partita così a James Harden per sperare di ribaltare la serie contro i Los Angeles Clippers. Per il Barba una tripla doppia (la prima in carriera nei playoff) da 26 punti, 11 rimbalzi e 10 assist, che permette ai Rockets di conquistare il punto del 2 a 3, battendo gli avversari per 124 a 103.

«Siamo vivi per un altro giorno», ha commentato Dwight Howard che ha realizzato 20 punti con 15 rimbalzi, «ora dobbiamo pensare alla prossima e dimenticarci la possibile Gara 7. Solo così possiamo sperare di farcela». Howard e Smith dialogano alla perfezione nell’area piccola e quando i due giocano così per la difesa dei Clippers è quasi impossibile arginarli.

Ora attenzione alla partita di giovedì notte a Los Angeles da “dentro o fuori” per i Rockets e che potrebbe essere fatale per i Clippers. Farsi rimontare un 3 a 1 e giocarsi una decisiva sfida nell’arena infuocata di Houston non è sicuramente auspicabile.

Nell’altra sfida LeBron James prende il controllo dall’inizio alla fine con una prestazione da leader, l’ennesima. Ora il Prescelto ha raggiunto Michael Jordan in un’altra speciale classifica: sono infatti 51 le partite nei playoff con almeno 30 punti, 5 rimbalzi e 5 assist, come MJ; terzo in questa classifica è Kobe Bryant con 37.

Partita dura, come spesso accade quando giocano i Bulls, con l’espulsione di Taj Gibson per un calcetto ai danni di Matthew Dellavedova, “abile” a provocarlo bloccandogli la gamba mentre era a terra.

Anche i Cavs sono a una vittoria dalla finale di Conference e giovedì a Chicago sarà una partita ad alta tensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche