Get Adobe Flash player

Cavs in finale, numeri e curiosità

smith james cavs selfieLo sweep è servito. I Cleveland Cavaliers sfruttano la prima occasione per chiudere la serie contro gli Atlanta Hawks e conquistarsi le finali NBA con un secco 118 a 88 in Gara 4. Ora aspetteranno la vincente tra Warriors e Rockets, che stanotte (alle 3 italiane) giocheranno Gara 5 sul punteggio di 3 a 1 per Curry e compagni.

Un’altra vittoria nel segno di LeBron James, ora a sole 4 vittorie dal titolo NBA, che dalle parti di Cleveland manca dal 1964. È tornato a casa proprio per questo: «Lo faccio per questi splendidi tifosi. Non solo per quelli di Cleveland, ma di tutto il Northeast Ohio e di tutto il mondo. Essere arrivati a questo punto è veramente incredibile».

La quinta finale di fila per il Prescelto, cosa che non accadeva nella NBA dal lontano 1966 e dagli storici Celtics di Bill Russell. Un altro giocatore può rivendicare questo record, anche se James Jones, che era nel roster di Miami del 2011, non ha giocato nelle finali.

Con 23 punti, 9 rimbalzi, 7 assist and 2 steal James ha anche la soddisfazione di sorpassare Larry Bird nella classifica degli steal nei playoff NBA. Ora è settimo, con 297 palle recuperate, dietro a Jason Kidd e con Scottie Pippen primo con 395 steal. Kobe Bryant è il primo in attività con 310.

Un dato che mostra un fattore chiave nella serie contro Atlanta è il plus-minus. Primo in questa speciale classifica è Shumpert: con lui in campo i Cavs hanno una media di +31, mentre con LeBron +17. +24 per il sorprendente Tristan Thompson, letteralmente esploso in questa serie.

È definitivamente l’era di LeBron, che ora è a un passo da un’impresa che alla vigilia di questa stagione sembrava improbabile: portare un titolo a Cleveland al primo anno dopo esser tornato.

Warriors permettendo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche