Get Adobe Flash player

16 maggio 1980, un anello per Magic

magic 1980Il 16 maggio è una data dal sapore dolce in casa Lakers. Esattamente 35 anni fa, nel 1980, Los Angeles torna a essere padrona dell’NBA e vince il suo 7° titolo. I 76ers di “Doctor J” Julius Erving sono battuti in 6 gare. Il suggello arriva proprio a Philadelphia dove i californiani piazzano una prova di forza e si impongono 123-107.

È l’ultimo atto della stagione, ma il primo di un’era. Quella degli anni ‘80 dei Lakers, che vinceranno 5 anelli fino al 1988. E quella di Magic Johnson che proprio in quella sera di 35 anni fa si consacra definitivamente. Ad appena 20 anni si carica sulle spalle il peso della squadra, priva del fuoriclasse nonché MVP della stagione Kareem Abdul-Jabbar (ko dopo averne messi 40 in Gara 5). Ma Magic riesce a fare anche meglio, chiudendo con 42 punti (5 in più dei 37 del compagno Jamaal Wilkes), meritandosi il riconoscimento di MVP delle finali, che lo consola del mancato titolo di “Rookie of the Year” finito all’altro straordinario debuttante Larry Bird.

Per i Lakers è la suggello di un’annata dominata, soprattutto nelle fasi finali. Prima di arrivare all’ultimo atto, la squadra di coach Paul Westhead demolisce entrambe le rivali in corsa per la Western Conference: 4-1 a Phoenix e 4-1 ai Campioni in carica di Seattle.

Qui di seguito il roster della squadra che arrivò all’anello del 1980.

7 AP Marty Byrnes
9 C Jim Chones
10 P Norm Nixon
14 P Brad Holland
15 P Butch Lee
21 G Michael Cooper
31 AG Spencer Haywood
32 P Magic Johnson
33 C Kareem Abdul-Jabbar
52 AP Jamaal Wilkes
54 AG Mark Landsberger

Nel video qui sotto, una sintesi di quella serata del 16 maggio 1980, con le interviste di Magic e dell’immenso Bill Russell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche