Get Adobe Flash player

Carica Belinelli: «Chiudiamo la serie a Gara 6»

beli-mephisDifesa, esperienza e panchina lunga. Ci aveva visto giusto Ettore Messina, individuando in queste le armi in più degli Spurs per avere la meglio dei Clippers. E nella fondamentale Gara 5 allo Staples Center, San Antonio le ha lucidate al meglio. Anche così si spiega il 111 a 107 che ha fatto pendere la serie dalla parte dei texani.

Dopo una Gara 4 in chiaro scuro, anche Marco Belinelli è tornato a dare il suo contributo. Rimasto l’unico italiano in corsa, dopo l’uscita dei Boston Celtics di Gigi Datome, a Los Angeles l’emiliano è rimasto in campo 16 minuti con 8 punti all’attivo, di cui 2 su 2 con il tiro da 3. E alla fine ha potuto esprimere tutta la sua soddisfazione parlando con Gazzetta Tv: «Ero molto arrabbiato per l’esito dell’ultima partita e avevo tanta voglia di dare il mio aiuto alla squadra. Per questo sono entrato in campo molto aggressivo. Diciamo che quando gioco e vinciamo, alla fine il bilancio è sempre positivo!».

Belinelli commenta così il match degli Spurs, autori di un successo che potrebbe risultare decisivo per il passaggio del turno. «È stata una partita strana. Non siamo partiti bene, ma grazie alla zona e al contributo della panchina siamo tornati in corsa. Nell’ultimo quarto siamo stati molto più cattivi, rubando palloni decisivi, come quello di Duncan a Griffin. Sì, direi che alla fine la nostra maggiore esperienza è stata fondamentale».

Avanti 3-2, ora i Campioni in carica potranno giocarsi una doppia chance di passaggio del turno. Partendo proprio da un match in casa, a San Antonio. «Dobbiamo chiudere la serie in Gara 6» conclude Belinelli. «Sappiamo che loro sono una buona squadra, ma dobbiamo sfruttare l’occasione. Dovremo essere bravi a giocare aggressivi fin dall’inizio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche