Get Adobe Flash player

Batum chiede scusa per il messaggio contro gli spagnoli

marc gasol grizzliesEcco arrivare le scuse del giocatore dei Portland Trail Blazers per il cartello appeso negli spogliatoi del FedEx Forum prima del match contro i Memphis Grizzlies. Sul “corpo del reato” c’era scritto: “Non perdiamo contro gli spagnoli. Nessuno può batterci otto volte in un anno, vinciamo questo battaglia! Se giochiamo come una squadra batteremo i Memphis stasera e tutte le prossime volte. Quando giochiamo siamo i migliori – e poi citando il motto dell’Oregon – uniti attraverso le avversità.”

Batum, francese di nascita, ha cercato di giustificare questo vero e proprio attacco frontale nei confronti della star iberica dei Grizzlies Marc Gasol, chiamando in causa l’accesa rivalità sportiva tra il suo paese e la Spagna. Non aveva intenzione di attaccare nessuno, aggiungendo di non aver sentito la federazione ma di essere comunque pronto in ogni momento a scusarsi con Gasol e con chiunque si sia sentito offeso.

Anche il coach dei Blazers, Terry Stoats, ha cercato di liquidare l’accaduto dandogli la valenza di un incoraggiamento un po’ sopra le righe, mentre lapidaria è stata la risposta del diretto interessato. Con una certa vena polemica Gasol ha risposto: «Non so dove fosse e cosa volesse significare, ho di meglio a cui pensare. Hanno avuto giocatori spagnoli: tre solo nelle scorse stagioni… Non so e soprattutto non mi interessa».

A chiudere la polemica è stato il risultato finale che ha visto vincere i Grizzlies per 100-86. Ora a Batum e compagni serve un po’ più di tranquillità e meno stravaganze in vista di Gara due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche