Get Adobe Flash player

Becky Hammon entra nello staff degli Spurs. La prima donna nella NBA

becky hammonA San Antonio è una vera e propria istituzione, fino a ieri del basket femminile, ora sbarca nella pallacanestro dei maschi. Dopo 16 anni di WNBA, 7 dei quali con i San Antonio Stars, Becky Hammon entra a far parte del team di Gregg Popovich come assistente allenatore dei San Antonio Spurs. «Niente nella mia vita è stato facile, ho sempre dovuto lottare, ma io sono fatta per le sfide e per rompere gli schemi. Ora sono emozionantissima, ma non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura».

Già in passato la Hammon aveva partecipato a qualche allenamento degli Spurs, grazie soprattutto alla amicizia che la lega con Tony Parker e Tim Duncan, dopo aver diviso il campo con loro all’All Star Game del 2008, ma ora il suo incarico è a tempo pieno e questo la fa la prima donna ad prendere parte ufficialmente di una squadra NBA.

Uno dei rari precedenti di una donna nella NBA fu quando i Cavs nel 2001 si sono serviti di Lisa Boyer per qualche allenamento, ma senza alcun incarico all’interno dello staff di coach John Lucas.

Sua maestà Gregg Popovich si è detto soddisfatto della scelta: «Sono ansioso di vedere Becky al lavoro. Dopo averla osservata con noi la scorsa stagione sono sicuro che ha le qualità giuste per aiutarci. Ha un’intelligenza cestistica ammirevole e gli Spurs con il suo apporto cresceranno di sicuro».

Ovviamente per la Hammon è arrivata la domanda classica, ma lei ha risposto come ci si aspettava: «Molti mi chiedono se un giorno una donna potrà mai giocare nella NBA e ad essere onesta penso proprio di no. Ci sono differenze fisiche impossibili da pareggiare. Io però sono convinta che a livello di esperienza e gestione della gara le donne possono dare un ottimo contributo».

Per lei sono arrivati i complimenti di molti, tra i quali Dirk Nowitzki, che l’ha conosciuta all’All Star Game del 2010 a Dallas: “Sono felice per lei. Gli Spurs sono una grande società e imparerà dal migliore”.

Anche Kobe Bryant si è unito per le congratulazioni: “Sono un suo fan dai tempi del college. Una mente cestistica brillante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche