Get Adobe Flash player

Vince Carter ai Grizzlies pensa in grande: «Se ce l’hanno fatta gli Spurs…»

vince carterNell’estate che molti definiscono come quella della rinascita dei Dallas Mavericks uno dei nomi illustri ad essere stato escluso è quello di Vince Carter. L’ex Raptors ha infatti ufficializzato il passaggio ai Memphis Grizzlies con un contratto di 3 anni a 12 milioni, quindi cambiando casacca dopo 3 stagioni in Texas e l’eliminazione in Gara 7 per mano dei San Antonio Spurs ai playoff dell’ultima stagione.

A Memphis Carter troverà una squadra sicuramente di livello, in grado di raggiungere i playoff in tutte le ultime 4 stagioni e con la finale di Conference persa contro gli Spurs nel 2013, ma forse un po’ “piena” di 30enni, come  Zach Randolph (che ha appena prolungato il contratto), Tony Allen e Tayshaun Prince. Vince però non crede che questo sia un problema, anzi.

«So che questa è una squadra da playoff e sono in grado anche io di lottare per questo obiettivo. Sono pronto a entrare e dare il mio contributo, poi si tratterà di puntare ad arrivare il più lontano possibile e, perché no all’anello. Perché questo non dovrebbe essere il nostro obiettivo?».

Oltre a vestire il suo vecchio numero 15 a Memphis Carter è chiamato a dare una mano soprattutto attraverso la sua pericolosità nei tiri dalla distanza. I Grizzlies hanno chiuso la stagione regolare con il più basso numero di tiri da 3 medi in partita, mentre Carter, con le sue 146 triple, è quello che ne ha realizzati di più nella NBA in uscita dalla panchina.

Compirà 38 anni a gennaio, ma per Carter inizia una nuova avventura: «Certo è difficile giocare contro ragazzini che ti dicono di avere il tuo poster in camera e non riuscire a correre e a saltare come prima, ma ora so che posso ancora dare molto, essere ancora in forma e lottare ancora per alti livelli».

Una risposta a Vince Carter ai Grizzlies pensa in grande: «Se ce l’hanno fatta gli Spurs…»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche