Get Adobe Flash player

Gli Heat su Danny Granger e McRoberts, Chris Bosh verso Houston

james_grangerLe prime due scelte che Pat Riley può presentare a LeBron James per convincerlo a far parte dei “nuovi” Heat sono state fatte: i free agent Danny Granger e Josh McRoberts hanno firmato per Miami. Lo ha reso noto lo stesso Riley in un comunicato e anche se fino a giovedì la cosa non potrà essere ufficiale già si sa la cifra che McRoberts andrà a prendere: 23 milioni in 4 anni.

Lo stesso agente di McRoberts, Mike Conley, ha dichiarato che il giocatore era in cima alla lista dei desideri di molte squadre, ma visto il forte interesse degli Heat la loro decisione ha virato verso la squadra della Florida: «Si tratta di un’occasione unica, quella di giocare in una squadra prestigiosa con tanti grandissimi giocatori. In più il presidente e Spoelstra hanno fatti capire di credere molto in Josh».

McRoberts ha dimostrato di poter essere una pedina importante nelle rotazioni degli Heat, vista la sua abilità in entrambe le metà campo. Sa difendere contro un lungo e può aiutare la squadra soprattutto viste le sue abilità di passatore e rimbalzista

Granger, che dopo l’esperienza a Indiana ha giocato con i Clippers, ha firmato un contratto di due anni a 4,2 milioni. Una cifra di cui si è dovuto accontentare puntando sulle sue possibilità di vincere un anello.

Ora LeBron ha già sul tavolo due rinforzi per la prossima stagione, anche se un membro del Big Three sembra sul punto di essere convinto ad andar via. I Rockets hanno infatti proposto a Chris Bosh un maxicontratto da 88 milioni per 4 anni.

La stessa offerta fatta a Anthony, che difficilmente accetterà, prevede comunque la partenza di Jeremy Lin, ma a Houston sono convinti che l’ex Knicks abbia mercato e che non ci siano difficoltà a trovargli una squadra per fare spazio nel roster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche