Get Adobe Flash player

I Knicks a colloquio con Anthony, conferma vicina

carmelo anthony knicksManca poco al 1 luglio, giorno in cui i giocatori free agent potranno iniziare ad affacciarsi sul mercato NBA e decidere autonomamente se cambiare squadra o rimanere con quella attuale. È esattamente questa la situazione di Carmelo Anthony e i Knicks stanno provando a convincerlo a rimanere, con un contratto stellare e una prospettiva di rosa all’altezza delle prime della classe.

Nella giornata di ieri, a Los Angeles, si sono incontrati il giocatore, il General Manager Steve Mills, il presidente Phil Jackson e il nuovo allenatore Derek Fisher. A detta di Melo l’incontro ha fatto fare ai Knicks un passo in avanti per quanto riguarda i suoi progetti. «L’incontro è andato bene», ha detto il numero 7 e riguardo al nuovo coach ha aggiunto: «La società sta lavorando nel modo giusto».

È ancora presto per avere la certezza sui progetti di Melo, visto che ha tempo fino al 23 di giugno per comunicare alla società la sua decisione: sfrutterà la possibilità di diventare free agent questa estate oppure giocherà un altro anno ai Knicks per giocarsi questa carta l’estate prossima. Quest’ultima è l’ipotesi a cui punta Phil Jackson.

Un dettaglio fondamentale è il contratto che Anthony potrebbe firmare: se scegliesse i Knicks potrebbe essere di 129 milioni in 5 anni, se cambiasse squadra di massimo 96 milioni in 4.

I Chicago Bulls, gli Houston Rockets e i Dallas Mavericks sono alla finestra in attesa di creare spazio in rosa per Anthony, ma anche i Miami Heat stanno studiando una strategia per assicurarsi il giocatore.

Una risposta a I Knicks a colloquio con Anthony, conferma vicina

  • Anonimo scrive:

    Se Antony dovesse passare a Miami farebbe quasi sicuramente la stessa figuruccia di Howard a Los Angeles, a meno che LeBron non decida di cambiare squadra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche