Get Adobe Flash player

Pat Riley predica calma ai tifosi degli Heat

Erik-Spoelstra-Pat-Riley-2La squadra di Miami è la più in forma della lega, dopo la settima vittoria consecutiva conquistata in casa contro Charlotte, la decima in 11 gare. L’obiettivo dell’ultima parte di stagione regolare è il sorpasso ai Pacers che occupano la prima piazza ad Est, con 4 vittorie in più, che assicurerebbe il vantaggio del campo in una finale di Conference che sembra scontata, ma il presidente Pat Riley ha voluto placare l’entusiasmo, a suo parere eccessivo, dei tifosi degli Heat.

«Prima di esaltarci dobbiamo aspettare ancora 24/25 partite. Ora stiamo giocando bene, ma ogni giorno dobbiamo migliorare in vista dei playoff che saranno molto duri. Dobbiamo pensare che ancora c’è moltissima strada da fare». Queste le parole di uno che di vittorie, sconfitte e soprattutto partite decisive se ne intende come pochissimi.

«Siamo in corsa per conquistare il vantaggio del campo sia ad Est che ad Ovest, ma al momento non credo che sia la cosa più importante. Anche coach Spoelstra è d’accordo con me: ora dobbiamo crescere e migliorare in difesa e a rimbalzo».

Al termine dell’incontro con i giornalisti Riley ha poi voluto fare una battuta per chi pensa che sia lui a prendere le decisioni anche per quanto riguarda la gestione delle partite: «Non ci penso nemmeno. Ora sono sereno e pieno di vitalità. Quando allenavo un po’ di anni fa mi svegliavo alle 5 e ero sempre teso e depresso. Tutto questo ora lo lascio a Spoelstra».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche