Get Adobe Flash player

I Bulls continuano a stupire, Durant si avvicina a MJ

westbrook-durant1La squadra di Chicago conferma il suo momento di forma andando a battere in casa i Rockets, un delle squadre più in forma della lega, col punteggio di 111 a 87. Dall’inizio dell’anno lo score dei ragazzi di coach Thibodeau è di 24 vinte e 11 perse, il migliore dell’intera Eastern Conference. Dopo la sconfitta che può aver ridimensionato le ambizioni dei Bulls è arrivata una vittoria convincente che ridona morale alla squadra.

Joakim Noah è il solito trascinatore e conclude la partita sfiorando la tripla doppia con 13 punti, 10 rimbalzi e 9 assist. L’eroe di giornata è però Mike Dunleavy che è costretto ad abbandonare il campo durante il secondo quarto, per una ferita al sopracciglio dopo una gomitata rimediata da Chandler Parsons. Tornato in campo però è stato fondamentale per i suoi, specialmente dalla distanza, terminando la gara con 4 su 6 da 3 per 21 punti finali.

«Ci ha dato la carica vedere come Mike ha reagito al colpo subito. Penso che questa vittoria sia merito in gran parte suo», queste le parole di Noah.

Vittoriosi nella notte anche i Thunder, che si vendicano della sconfitta a sorpresa rimediata nel precedente confronto con i Lakers e Westbrook e Durant terminano la partita con 29 punti ciascuno. Kevin Durant ora è a 30 partite consecutive con almeno 25 punti; l’ultimo ad aver realizzato una striscia del genere nel passato è Micheal Jordan, nella stagione 1986-87, che si è fermato a 40 partite consecutive.

I Lakers intanto continuano la loro peggior stagione da quando si sono spostati a Los Angeles:

Anno Percentuale vittore/sconfitte
1957-58 .264 Minneapolis
1959-60 .333 Minneapolis
2013-14 .344 * Los Angeles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche