Get Adobe Flash player

I Suns espugnano il fortino di Indiana

goran dragicPhoenix potrebbe diventare la classica “bestia nera” per Paul George e compagni visto che nel giro di una settimana i Pacers sono usciti dal campo con 2 sconfitte su 2 contro i ragazzi di Jeff Hornacek e questa volta sul campo di casa. In questa stagione l’impresa di uscire vittoriosi dal Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis era riuscita solo ai Detroit Pistons, il 16 dicembre.

L’MVP della partita è senza dubbio Goran Dragic con 28 punti e 7 assist e con una prestazione in assoluto controllo, del gioco e del ritmo partita. Il play sloveno ha portato a spasso George Hill per tutta la partita, tanto da costringere Frank Vogel a mettere Paul George in marcatura su di lui. Hill è stato però sovrastato anche da Gerald Green, che ha realizzato il parziale decisivo per la vittoria.

Sotto la guida di Dragic sembra che i Suns abbiano trovato il modo per scardinare la difesa più forte della lega. I Pacers infatti mantengono il primato per punti concessi agli avversari, ma sembra che non riescano a trovare il modo di limitare l’attacco di Phoenix. Ecco i numeri che evidenziano la differenza tra i Suns e gli altri avversari:

SUNS RESTO DELLA NBA
W-L 0-2 35-8
PPG 113 89
3-pt FG pct 58% 32%
TO PG 11.0 14.7

«Siamo una squadra fantastica quando entriamo subito in ritmo e siamo in grado di mantenere un livello alto di gioco per tutta la gara. Questo è quello che ci ha permesso di comandare il gioco. Stasera loro mi sono sembrati leggermente stanchi», queste le parole di Dragic.

La maggior parte dei complimenti vanno a Hornacek che sta facendo una stagione al di sopra delle aspettative. Ora i Suns occupano la sesta posizione ad Ovest, con grandi possibilità di un’insperata qualificazione ai playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche